09 GEN 2019

CES 2019: dagli smartphone pieghevoli alla birra in capsule

A Las Vegas siamo in pieno CES 2019: il primo giorno si è concluso e sta per iniziare il secondo ed abbiamo potuto vedere già tantissime novità: dispositivi mobili pieghevoli, televisori a 8k ed arrotolabili, auto a guida autonoma, gadget per gli amanti degli animali e le novità sul 5G.

 

LG: nuovi modelli di smart tv e HomeBrew, la birra in capsule

L’anno scorso LG aveva presentato la smart tv arrotolabile: grazie ad un telecomando, la tv si arrotola ed entra nella sua base insieme a tutti i suoi accessori. Se l’anno scorso questa tv era solo un prototipo, da adesso la Oled TV R di 65 pollici entra in commercio nella linea luxury di LG e potete vederla nell’immagine seguente. Ed a questo punto LG pensa già al futuro e come Samsung, presenta un televisore da 88 pollici in definizione 8k (LG Oled Z9). Tutti i televisori sono integrati con Alexa, Google Assistant ed il proprio assistente proprietario ThinQ AI.

 

La Oled Tv R è la smart tv arrotolabile di LG da 65 pollici che ora non è più solo un prototipo

 

Non solo smart tv in casa LG, ma anche nuovi proiettori, nuovi elettrodomestici ed un prodotto tutto nuovo: HomeBrew. Se Nespresso e simili producono macchinette per il caffè in capsule, LG ha pensato di utilizzare la stessa idea, ma per produrre birra, in capsule! Le capsule contengono tutti gli ingredienti necessari per un’ottima birra (malto, lievito, olio di luppolo e aromi). Un’applicazione per smartphone permette di gestire il processo di creazione del prodotto artigianale. HomeBrew può produrre fino a cinque litri di birra (a scelta tra 5 – American IPA, American Pale Ale, English Stout, Witbier e Czech Pilsner) nell’arco di due settimane.

HomeBrew di LG permette di produrre la birra in capsule

 

Samsung e Royole: gli smartphone flessibili diventano realtà

Galaxy Fold” questo sembra essere il nome dello smartphone flessibile presentato da Samsung durante il CES 2019 ed in vendita entro l’estate di quest’anno. Lo smartphone flessibile di Samsung monta lo stesso hardware del Galaxy S10 e l’interfaccia utente si modifica in base al grado di piegatura del dispositivo. Samsung inizierà la commercializzazione del prodotto con un milione di pezzi ed il prezzo sembra non sarà inferiore a 1.500 €.

Galaxy Fold è lo smartphone pieghevole di Samsung

 

Se ancora non è possibile acquistare il Galaxy Fold, lo smartphone pieghevole di Samsung, è invece, possibile, comprare FlexPai, prodotto dall’azienda cinese Royole e presentato durante la fiera dell’elettronica di consumo di Las Vegas. FlexPai è un dispositivo pieghevole a metà tra uno smartphone ed un tablet.

Nonostante FlexPai sia già in vendita, l’azienda produttrice è consapevole che bisogna ancora ottimizzare il software ed investire su applicazioni ottimizzate, invitando alla collaborazione gli sviluppatori. FlexPai ha un display AMOLED da 7.8 pollici in formato 4:3, da piegato diventa la metà. Dei magneti assicurino che il dispositivo resti piegato, impedendogli di distendersi accidentalmente. Utilizza Android 9. Il display pieghevole non è solo un oggetto di design, ma offre il vantaggio di proteggere il display; il display rotto, uno degli incubi maggiori degli smartphone, dovrebbe essere soltanto un lontano ricordo. Non è ancora possibile comprare lo smartphone pieghevole di Samsung, ma FlexPai può già essere acquistato sul sito web di Royole. Il prezzo? 1.388 € per la versione da 128 giga e 1.539 per quella da 256.

FlexPai è lo smartphone flessibile di Royole

Bmw: auto e moto a guida autonoma

Dagli smartphone pieghevoli passiamo alle novità di Bmw in merito alla guida autonoma:

  • la Bmw Motorrad R 1200 GS: la moto che si guida da sola: percorre lunghe distanze su strada, si inclina alle curve e mette da sé il cavalletto una volta parcheggiatasi;
  • l’ “Intelligent Personal Assistant”: le macchine di Bmw saranno dotate di un assistente digitale che si attiva dicendo: “Ehi, Bmw” (il nome potrà essere cambiato). L’assistente potrà impostare la musica, attivare o disattivare aria calda e condizionata, regolare le luci, trovare il percorso per raggiungere la destinazione dell’utente ed imparare. Questi, infatti, sfruttando il machine learning, imparerà le abitudini del suo conducente e lo coccolerà facendogli trovare tutto pronto. Col tempo Bmw implementerà il suo assistente digitale di sempre più funzioni;
  • Vision iNext: se le auto si guidano da sole, il tempo del viaggio può essere utilizzato per guardare un film, parlare con gli amici, studiare o lavorare ed è così che le macchine si trasformano in salotti itineranti dotati di superfici che diventano schermi e di divani – sedili – che si illuminano al tocco. Per adesso Vision iNext è solo un prototito, ma Bmw immagina così le auto del prossimo decennio.

Bmw ha presentato il futuro delle auto a guida autonoma con Vision iNext

 

5G: i dispositivi mobili che lo implementeranno

Il 2019 sarà l’anno del 5G, di conseguenza non poteva non essere presente al CES 2019. Durante il Consumer Electric Show, Huawei, ZTE, One Plus hanno presentato i loro dispositivi mobili, compatibili con il 5G, che usciranno nel 2019. Si tratta di circa 30 modelli, quasi tutti smartphone, che monteranno il chip Snapdragon 855 di Qualcomm. I vantaggi del 5G sono connessioni internet più veloci, nuovi servizi cloud e nuove tecnologie per la realtà virtuale e l’intelligenza artificiale.

 

I gadget per gli amanti degli animali alla fiera di Las Vegas

PurrSong e l’italiana Volta hanno presentato 2 gadget interessanti per chi possiede animali domestici. PurrSong ha presentato LavvieBot, una lettiera per gatti autopulente.

Lavviebot è la lettiera per gatti autopulente di PurrSong

Volta, invece, ha presentato la ciotola intelligente per animali “Mookkie”. Mookkie è dotata di una telecamera che registra le immagini dell’animale e di un’intelligenza artificiale che permette di rielaborare l’immagine registrata e di capire di quale animale si tratti. Avendo riconosciuto l’animale, attiva l’apertura dello sportello per farlo arrivare al cibo.

Grazie a Mookkie i padroni potranno essere sicuri della freschezza e giusta conservazione del cibo per il proprio animale e che a mangiare il cibo di quella ciotola sia il giusto proprietario, nel caso si abbia più di un animale domestico in casa. Mookkie prevede anche un’app per smartphone che permette al padrone di vedere il proprio amico, di registrare gli accessi dell’animale al cibo e di verificare la quantità di cibo presente nella ciotola.

Attualmente Mookkie è soltanto un progetto artigianale realizzato in Italia su richiesta e personalizzabile. Volta, però, sta pensando di industrializzarne la produzione e poterlo portare sul mercato americano da settembre 2019 al prezzo di 189 $.

Mookkie è la ciotola intelligente per aniamali di Volta

 

CES 2019: altri gadget interessanti

Poter inserire in un solo articolo tutte le novità presenti alla fiera dell’elettronica di consumo di Las Vegas sarebbe impossibile, ma in questo paragrafo evidenzieremo qualche altro gadget interessante che si può trovare tra la miriade di espositori:

  • la batteria flessibile di Jenax – azienda coreana – nasce per i dispositivi medici, ma è perfetta anche per quelli indossabili e dell’internet of things. J.flex utilizza celle agli ioni di litio e così facendo si assicura dei costi di produzioni ragionevoli rispetto alle batterie tradizionali;

J-flex è la batteria flessibile di Jenax

  • la sala da bagno ultraconnessa di Kohler – azienda di idraulica. E’ integrata con Alexa e questo permette a chi si reca in bagno di regolare musica e luci con i comandi vocali.

 

Per scoprire quali sono le innovazioni portate dalle startup italiane al CES 2019, non perdetevi il nostro precedente articolo e per sapere le novità in casa Intel, continuate a seguirci!

Redatto da Lucia D’Adamo