01 LUG 2018

Storia dell’informatica: accadde oggi informatica a luglio

Nuovo mese, nuovi ricordi! Il mese scorso abbiamo inaugurato questa rubrica mensile sulla storia dell’informatica  e della tecnologia ricordando la nascita del linguaggio di scripting PHP, la commercializzazione dell’Apple II e di Windows 98, il passaggio di Facebook, Yahoo e Google all’IPv6 per chiudere col lancio del primo iPhone. Se volete approfondire, non perdetevi l’Accadde oggi informatica: la storia dell’informatica nel mese di giugno.

Cosa è successo in questo mese? Il Pentium 4 fa la sua apparizione sul mercato, l’App Store e Twitter vengono lanciati, viene sviluppato il software che darà vita ai blog ed infine viene rilasciato Windows 10.

Dopo questa introduzione, ripercorriamo l’evoluzione informatica!

2 luglio 2001: Il Pentium 4 a 1.6, a 1.8 Ghz ed il Celeron a 900 MHz vengono immessi sul mercato

Il Pentium 4 ed il Celeron sono microprocessori x86 prodotti dalla Intel. Il primo fa parte della classe alta dei processori Intel, mentre il secondo della fascia economica.

Il Pentium 4 è stato un processore per il mercato desktop ed implementava l’architettura NetBurst. Purtroppo, però, non ha migliorato il design del suo predecessore P6, né è stato scalabile come si prospettava.

10 luglio 2008: apre l’App Store

L’App Store è un’applicazione ed uno strumento della Apple che permette di scaricare ed acquistare le applicazioni disponibili sull’iTunes Store. E’ accessibile dall’iPhone, dall’iPoud touch, dall’iPad e dal 2011 anche da computer Mac (dal Mac App Store è anche possibile scaricare i nuovi sistemi operativi per il Mac). L’App Store ha riscosso un grande successo: nella prima settimana sono state scaricate ben 10 milioni di applicazioni.

Sull’App Store oggi ci sono oltre 2 milioni di applicazioni, con 130 miliardi di download, sviluppate anche da terzi (per essere presenti, però, devono aver ottenuto l’approvazione dalla Apple), sia gratuite che a pagamento. Le app scaricate tramite App Store possono essere disinstallate, a differenza di quelle presenti fin da subito sul proprio dispositivo.

Per premiare il raggiungimento di determinate soglie di download di applicazioni (la prima soglia è stata il miliardo), la Apple premia l’utente che ha fatto raggiungere il nuovo record con una iTunes Gift Card ed una serie di prodotti a marchio Apple.

L'App Store della Apple apre su iPhone, iPad, iPoud touch e Mac

15 luglio 2006: nasce Twitter

Twitter è un social network creato nel marzo del 2006 e lanciato il 15 luglio dello stesso anno. E’ gratuito e si differenzia da Facebook perché gli aggiornamenti di stato – i “tweet” – non devono avere più di 140 caratteri.

Inizialmente Twitter doveva essere una piattaforma per la creazione e gestione dei podcast, ma quest’idea era già venuta alla Apple con il suo primo iPhone (che sarebbe stato lanciato l’anno seguente) e così bisognava trovare un’altra intuizione e si pensò ad una piattaforma che permettesse di comunicare con le persone attraverso gli SMS (un SMS, infatti, prevede 160 caratteri, Twitter 140). Twitter ha visto aumentare la propria popolarità durante il “South by Southwest” del 2007, il festival texano cinematografico e musicale. Moltissimi dei commenti al festival provenivano da Twitter anche grazie al fatto che nel luogo dell’evento erano presenti due maxischermi da 60 pollici dove venivano mostrati i tweet riguardanti l’evento.

Twitter è stato usato dagli astronauti per inviare aggiornamenti, per condividere foto dello spazio e della Terra vista dallo spazio; è riuscito a comunicare notizie di certa rilevanza prima che lo facesse la stampa tradizionale come nel caso della morte del presidente emerito Oscar Luigi Scalfaro e del terremoto dell’aprile del 2009 in Abruzzo. Twitter è utilizzato da aziende, politici, personaggi famosi, testate giornalistiche ed emittenti televisive anche grazie alla sua semplicità di utilizzo ed agli hashtag, delle etichette, contrassegnati dal simbolo cancelletto (#) che creano un link a tutti i tweet con lo stesso hashtag. Nel mondo, Twitter conta ogni mese 330 milioni di utenti attivi, di cui 7 in Italia, ed è una delle piattaforme col maggior numero di utenti mensili attivi.

Twitter nasce il 15 luglio del 2006

18 luglio 1997: il blog comincia a delinearsi

Il 18 luglio 1997 viene sviluppato il software che darà vita ai blog da parte dello statunitense Dave Winer, ma per il primo blog dovremo attendere ancora qualche mese: a dicembre dello stesso anno, infatti, il primo blog apparirà in rete e sarà dedicato alla caccia.

Il blog è un tipo di sito web dove, periodicamente, vengono pubblicati contenuti – chiamati post – sotto forma di testo o di elemento multimediale. La visualizzazione dei post è anti-cronologica (quindi dal più al meno recente).

In Italia i blog cominciano ad acquistare popolarità nei primi anni del 2000 quando si diffondono piattaforme come Altervista, Blogspot, WordPress e simili che permettono di creare e gestire gratuitamente e facilmente il proprio blog. Vivono un periodo di grande fioritura tra il 2002 ed il 2007 e negli ultimi anni stanno riacquistando popolarità in quanto permettono di mantenere facilmente sempre aggiornato un sito web grazie alla pubblicazione di nuovi contenuti aumentando l’autorità del sito in ottica Seo.

Esistono blog di tutti i tipi: di tecnologia, di moda, benessere, attualità e generalmente viene sempre data all’utente la possibilità di commentare gli articoli letti e di condividerli, maniere per far crescere la visibilità del blog.

Il termine blog è la contrazione di web-log, ovvero «diario in rete», infatti “log” significa “diario, giornale”.

Chi scrive su un blog è definito “blogger” e l’insieme di tutti i blog si chiama “blogsfera”.

29 luglio 2015: Microsoft rilascia Windows 10

Windows 10 spegne 3 candeline.

L’ultimo sistema operativo Microsoft fonde al suo interno Windows 7 e Windows 8 e naturalmente va oltre i precedenti sistemi operativi. Il menù di avvio riprende quello di Windows 8, usando solo una porzione dello schermo, come in Windows 7; si torna, inoltre, al classico menù Start come in Windows 7 (la non presenza del menù Start in Windows 8 non era stata esente da critiche). Un’altra particolarità di Windows 10 è che Microsoft ha affermato che non lavorerà a nuovi sistemi operativi rilasciandone di nuovi dopo qualche anno, ma si concentrerà soltanto su Windows 10 aggiornandolo periodicamente migliorandone la velocità, la stabilità, la sicurezza ed aggiungendo nuove funzionalità. Windows, quindi, è diventato un servizio ed è anche per questo che gli aggiornamenti sono diventati automatici e non è più possibile bloccarne l’istallazione come negli altri sistemi operativi.

Windows 10 è presente anche in versione mobile utilizzato principalmente sugli smartphone Lumia, ma anche su alcuni HP, Acer ed Alcatel.

Le novità di Windows 10 sono state la presenza di Cortana come parte integrante del sistema operativo; il centro notifiche, ossia una finestra laterale dove vengono visualizzate in un unico elemento tutte le notifiche di sistema e delle app; il nuovo browser Microsoft Edge. Questi non sostituisce Internet Explorer, ma intende riportare gli utenti su un browser Microsoft che ha ricevuto non poche critiche per le prestazioni non ottimali di Internet Explorer. In Microsoft Edge è possibile utilizzare Cortana. Inoltre Windows 10 consente di creare dei desktop virtuali, ossia più schermate desktop dove si possono creare più ambienti di lavoro mettendo le finestre di determinati programmi.

Naturalmente sono tante altre le novità introdotte da Windows 10 e Microsoft continuerà ad aggiungerne periodicamente, ma per i nostri fini possiamo fermarci qui.

Schermata di Windows 10, l'ultimo sistema operativo Microsoft

E così anche questo mese abbiamo ripercorso l’evoluzione informatica e la storia dell’informatica termina qui. Ci rivediamo il prossimo mese con l’accadde oggi informatica! Continuate a seguirci sui social per ripercorrere di giorno in giorni questi eventi!

Redatto da Lucia D’Adamo, supervisionato da Marco Pirrone

 

 

 

Ultime News

Send this to a friend