11 LUG 2018

5 esempi di intelligenza artificiale applicata

Oggi si parla sempre più spesso di Intelligenza Artificiale applicata non solo in riferimento a complessissimi e rari problemi ingegneristici nati all’interno di laboratori “sperduti” in qualche campus universitario blasonato, ma anche a situazioni reali molto più vicine ad un quotidiano fatto di cose semplici ed alla portata di tutti.

Tra i moltissimi esempi di IA ne abbiamo scelti alcuni che a nostro parere spiegano come, effettivamente, tale tecnologia possa fungere da volano per migliorare la vita di tutti i giorni quasi senza che l’utilizzatore si accorga di essere agevolato, o comunque supportato, da un “algoritmo intelligente”.

  1. Assistenti Virtuali Intelligenti: al Google I/O 2018 è stato presentato DUPLEX un sistema in grado di sostenere una conversazione telefonica con un essere umano, elaborando risposte complesse in tempo reale e con un linguaggio naturale, senza che l’interlocutore “fisico” si accorga di interagire con un interlocutore “digitale”. Ovviamente, per rimanere eticamente corretti, il team di Google ha prontamente affermato che tale sistema non “ingannerà” gli interlocutori umani dichiarandosi fin dall’inizio della conversazione come un software di AI. L’utente che deciderà di avvalersi di tale sistema potrà utilizzarlo per prenotare ristoranti, visite mediche, soggiorni e simili risparmiando moltissimo tempo ed automatizzando un insieme di attività che effettivamente possono esser schematizzate all’interno di un workflow più o meno complesso.
  2. Spostamenti più personalizzati e controllati: nel 2016 Uber ha iniziato ad utilizzare l’AI (Artificial Intelligence) in maniera intensiva per moltissimi aspetti tra i quali prevedere in maniera accurata le abitudini di viaggio degli utenti, migliorare le sue mappe e creare algoritmi per i suoi veicoli a guida autonoma. Si è inoltre concentrata su sistemi in grado di verificare “autonomamente” l’identità degli autisti Uber con lo scopo di migliorare fortemente un aspetto così delicato per la sicurezza dei passeggeri.
  3. Prevenzione del crimine: ad oggi le nostre città, le nostre strade, i nostri aeroporti e le nostre stazioni sono tempestate di telecamere in grado di riprendere praticamente qualunque situazione li si pari davanti. I moderni sistemi di IA sono in grado di coadiuvare gli operatori umani nella difficilissima attività in tempo reale di analisi dell’enorme quantità di video. Grazie all’intelligenza artificiale, si sta arrivando a situazioni in cui si preverranno e prediranno comportamenti fraudolenti e schemi comportamentale anomali. Già ad oggi tali sistemi sono in grado di rilevare se vengono abbandonati degli oggetti, se un soggetto porta con sé un’arma o se si aggira con fare sospetto nei pressi di luoghi sensibili (come scuole, aeroporti, stazioni e simili).
  4. Acquisti sempre più personalizzati: i grandi player del commercio elettronico come Amazon stanno sperimentando sistemi basati sull’IA per cercare di prevedere sempre meglio i bisogni dei propri consumatori. Il loro obiettivo è quello di capire di cosa una persona ha bisogno ancor prima che questa se ne renda conto, magari facendole uno sconto al quale è impossibile resistere. Per far ciò, Amazon si basa su un insieme di dati che va dal profilo dell’utente interessato agli acquisti effettuati in precedenza.
  5. Moderatori e giornalisti artificiali: molti siti di news online stanno iniziando ad utilizzare i sistemi basati sull’intelligenza artificiale sia per “moderare” e filtrare i commenti o addirittura per scrivere piccoli articoli. Si veda, per esempio,  il New York Times, che sta sperimentando un sistema di Jigsaw, incubatore di Alphabet (Google), denominato “Moderator”,  che sfruttando il machine learning riesce ad organizzare (ed in alcuni casi a moderare direttamente) i commenti agevolandone la moderazione da parte dell’operatore umano. Non da meno sono siti come Yahoo! e Fox che utilizzano sistemi di AI per scrivere alcune tipologie di notizie sullo sport, sull’economia e sulla borsa.

L’Intelligenza Artificiale sta entrando sempre più nelle nostre vite, come abbiamo potuto vedere da questi esempi di IA che sono soltanto una piccola parte di tutte le applicazioni che l’intelligenza artificiale può avere. Abituiamoci a vivere con i robot perché li incontreremo sempre più spesso nella nostra giornata.

Redatto da Marco Pirrone e Lucia D’Adamo

Ultime News

Send this to a friend